Rip Prince

This doesn’t even seem real. I’m so shocked and heartbroken. To you I owe the single greatest musical moment of my life. I will never forget that day in LA when you invited me to your house to play my songs, jam with you and dine at your table. I was young, insecure and just starting to sing and write and you saw the thing in me I wanted to be and that was reason enough to believe in myself and go for it. From that day on, my life changed forever. The respect and support you’ve given to so many female artists is incredible, especially in an industry which is often so crushing to young women. I can’t fathom a world without you in it, and thanks to your  music, we will never have to live in one. Doves crying across the world tonight.  #RIPPrince

image

Maledetta societá by Osho

“La società non ha bisogno di individui, ma di efficienza. Pertanto, più una persona diventa umana, meno essa è utile per la società, e più diventa pericolosa. L’intero schema della nostra civiltà comporta la riduzione dell’essere umano a un automa. In questo caso una persona è ubbidiente, efficiente e non pericolosa. Altrimenti una mente inventiva, che indaga, creerà inevitabilmente fastidi. L’establishment non sarà mai in pace con persone simili tra i piedi. Non appena un bambino nasce, la società inizia ad ucciderne l’individualità; prima che abbia raggiunto i 7 anni la sua individualità è totalmente annientata. Qualsiasi forma di istituzione sociale è solo un mezzo per uccidere l’individuo e trasformarlo in macchina. Tutte le nostre università non sono altro che fabbriche per uccidere la spontaneità, per distruggere lo spirito, e trasformare l’uomo in una macchina. Solo in questo caso la società si sente tranquilla nei suoi confronti. Sarà possibile sapere cos’è in grado di fare; cosa farà; diventa prevedibile. Un marito, una moglie, un dottore, un avvocato, uno scienziato sono prevedibili; sappiamo chi sono e come reagiranno, si può stare tranquilli. Viceversa è impossibile essere tranquilli con una persona viva e spontanea, perché è imprevedibile. L’imprevedibilità è sempre fonte di insicurezza. Se sei imprevedibile, allora non sei controllabile, non puoi più essere manipolato. Nessuno si sente a proprio agio con una persona imprevedibile. Ma solo l’uomo imprevedibile può sentire gioia, può sentire cose che nessun altro potrà mai sentire. La vita in se è imprevedibile, non controllabile. La vita come tale si incammina sempre, attimo dopo attimo, verso l’ignoto. La vita è una apertura sull’ignoto!”

(Osho)

image

Follia

Follia è lasciarsi travolgere dagli eventi, farsi investire dagli avvenimenti. Follia è essere sottomessi dal giudizio, dall’apparire. Follia è lasciarsi sopraffare dalle convinzioni. Follia è non comprendere la realtà rimanendo inermi, e, quindi, marchiati a vita pur possedendo una soluzione.

image

Relativita’

tempo_aa

Quando un uomo siede un ora in compagnia

di una bella ragazza, sembra sia passato un minuto.

ma fatelo sedere su una stufa per un minuto

e gli sembrera’ piu’ lungo di qualsiasi ora.

Questa e’ la relativita’.

(dal journal of Exothermic Science and Technology vol. 1,

n.9, 1938)

Dice una leggenda…

sogni_aa

Dice una leggenda che se non riesci a dormire la notte

e’ perche’ sei sveglio nel sogno di qualcun altro.

Io credo che se una persona entra nei tuoi sogni

durante le tue notti e’ entrata gia’ nei tuoi giorni a tua insaputa.

E tu non ripulire la mente se al mattino ti svegli

da un sogno a meta’.

I sogni che tornano sono il tuo destino…

(Massimo Bisotti, La luna blu)